esperienze

la responsabilitÓ

Senza grandi giochi di parole o dissertazioni filosofiche, mi basti riportare quanto detto da Fabrizio alcuni giorni fa: "da quando vado da solo a scuola non sono pi¨ arrivato in ritardo". In effetti prima era capitato di non riuscire ad essere puntuali. Aspettava noi? Si impigriva?

In altre parole fare le cose perchŔ si Ŕ costretti o spinti, produce poco effetto. Quando si conta su se stessi emerge la fierezza di brillare nelle proprie prestazioni.

I ragazzi stanno scegliendo da soli, nonostante la nostra vicinanza, i consigli e gli ammonimenti. I tre pi¨ grandi si sono dunque trovati a studiare con grande profitto avendo scelto la scuola che a loro piaceva. Anche le determinazioni della vita famigliare comune vengono presentate, proposte, discusse e scelte con la partecipazione e la consapevolezza di tutti.